Fare una diretta streaming di una assemblea pubblica con una banale webcam

Sala Consiglio
Per condividere su Facebook un evento pubblico, come una riunione di consiglio municipale, non servono grandi investimenti in termini di attrezzature. Grazie alla brillante intuizione della mia collega Maria Teresa è bastato utilizzare una banale webcam per poter riprendere una intera seduta del consiglio municipale.

Le attrezzature che servono sono un computer collegato alla rete, in caso anche un portatile, un webcam HD di facile reperimento sul mercato ed eventualmente un cavo di collegamento o un microfono dedicato per catturare il sonoro.

Una volta configurato il sistema, Facebook permette di lanciare uno streaming utilizzando direttamente la webcam. L’unico punto dolente potrebbe essere il sonoro, ma in quel caso si può utilizzare un cavo dedicato che cattura il segnale dell’impianto di amplificazione della sala o un microfono posizionato vicino a chi parla. L’ampiezza della focale delle webcam permette di riprendere l’intera sala senza la necessità puntare sulle singole persone. Se proprio volessimo strafare, nulla vieta di utilizzare una telecamera o una fotocamera esterna collegata al computer come la webcam, per poter fare magari delle panoramiche e/o dei primi piani.

Una delle poche accortezze è quella di posizionare la webcam tra i consiglieri e il pubblico, in modo da non riprendere quest’ultimo per evitare qualsiasi contestazione sulla privacy.

Anche dal punto di vista del personale dedicato non servono grandi risorse. Un operatore che avvia la diretta e la interrompe solo alla fine dei lavori. Certo un controllo sullo stato della trasmissione ogni tanto serve, ma non è necessaria una presenza permanente alla postazione.

Come si dice, ma è “l’uovo di colombo”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*