Archivi tag: Facebook

Interazioni social: Roma batte Parigi 3 a 2

Interazioni social Roma e ParigiDall’analisi dei dati dello scorso maggio 2017 emerge come l’account Facebook di Roma abbia avuto circa il 50% di interazioni in più di quello di Parigi.

Tra gli account delle due capitale esiste una notevole differenza in numero di “mi piace”. Parigi ha avuto sicuramente un maggiore successo per tre ragioni fondamentali. Il fatto che, unico account al mondo, si possa chiamare semplicemente con il nome della città. La quantità di advertising investito da Parigi  per promuovere la loro pagina e la qualità dello staff che cura l’account.

Nonostante questa differenza notevole, lo scorso mese Roma ha avuto oltre 21.000 interazioni a fronte delle 14.400 di Parigi.

Questo vuol dire che i post pubblicati dalla capitale d’Italia sono risultati più interessanti di quelli transalpini.  Ho specificato interessanti e non migliori, perché sui social vale anche la regola dell’interazione dovuta alle critiche.

Tanto è, ma comunque aver raggiunto questo obiettivo indica la possibilità di fare un buon lavoro di interazione con i cittadini. Vero valore aggiunto di un qualsiasi account social di una pubblica amministrazione.

Avvio di una pagina Facebook di una pubblica amministrazione

pannello amminstrazioneOggi sono stato in una pubblica amministrazione per assisterli nell’avvio di una pagina Facebook istituzionale. Questo è l’atto conclusivo di un percorso iniziato alcune settimane fa. Il primo passaggio è stato individuare cosa volessero farci dell’account. Poi sono state definite le linee guida per l’utilizzo. Una volta scelte le persone che devono occuparsene, hanno potuto seguire un breve ciclo formativo.

Questa mattina ero con Saggia, Speranza, Romea e Mondella, nomi inventati ma corrispondenti a quattro donne di varia età ed esperienza lavorativa. Tutte però abbastanza pratiche nella gestione dei propri account Facebook.

Un elemento fondamentale per la scelta delle persone che dovranno occuparsi dell’account è la loro volontà di farlo. Non credo sia utile “costringere” qualcuno a gestire un social media. Il risultato sarebbe scarso e di breve durata. Ci deve essere necessariamente una certa dose di “passione” in questa direzione.

Una volta scelti gli elementi basilari della grafica dell’account, la foto del profilo, quella per la Continua a leggere

Il bello e la magistrata

Gabriel GarkoLa vicenda della magistrata di Imperia finita sotto accusa per un commento facebook su Gabriel Garko merita una riflessione.

Alcuni anni fa l’attore venne anche nel mio ufficio per chiedre informazioni su una procedura amministrativa.

Figuratevi la felicità delle mie colleghe che fecero a gara per poter rispondere alle domande di Garko. Io dovetti, si fa per dire, accontentarmi di intrattenere la sua accompagnatrice, ovviamente bella, arrivata in sua compagnia.

Sono sicuro che le mie colleghe si saranno vantate di aver incontrato Gabriel Garko. Mi pare una cosa normale e comprensibile. Avranno raccontato alle loro amiche di aver parlato direttamente con uno, come dissero loro, dei più belli uomini italiani. Tra l’altro lui in quella occasione si dimostrò anche molto gentile e simpatico, comportamenti non scontati per un personaggio famoso.

La stessa cosa è avvenuta nel caso della magistrata. La differenza è nell’uso di facebook come strumento di comunicazione, in alternativa alle confidenza verbali tra amiche.

Se fossi stato come la magistratura italiana, cosa avrei dovuto fare nei confronti delle mie Continua a leggere

Lo strano caso della app who deleted me rimossa

Deleted meDopo un successo formidabile, Facebook ha chiesto di rimuovere la app Who deleted me che permetteva di conoscre chi rimuove le amicizie del social.

Moltissime persone avevano attivato questo strumento, similare ad altri dedicati a twitter, ecc. ecc., per comprendere come venivano gestite le amicizie in relazione al proprio account.

Questa esigenza è sentita da molti, non per mettere alla gogna le persone, ma per capire come funziona l’attività di relazione con gli altri frequentatori delle pagine FB. Evidentemente questo livello di conoscenza dava fastidio a qualcuno.

Chi aveva dubbi sul potere di Facebook si dovrà ricredere. Nulla contano le esigenze degli Continua a leggere

Vuoi essere assunto? Dammi login e password di Facebook

PasswordFacebookA proposito dei controlli sull’attività online dei dipendenti da parte dei dirigenti, si è aperto un nuovo fronte. La recente scoperta della richiesta ai dipendenti, da parte di alcune aziende americane, del login e password degli account Facebook per essere assunti, ha creato una grande discussione. La reazione di Facebook è stata immediata. Il social network ha ricordato come la diffusione delle credenziali di accesso sia elemento per sospendere o chiudere l’account. Questa presa di posizione è in linea con la riprovazione generalizzata di questa prassi. In passato c’era stato un primo passo in questo senso. Ai dipendenti veniva imposto di accettare i dirigenti come “amici” sul proprio account Facebook. In questo modo si potevano controllare i post. Ma rilevare login e password è una vera mania persecutoria. Va bene che le società si tutelino, abbiamo visto come la giurisprudenza italiana ha sancito il diritto delle società (leggi), ma Continua a leggere