Archivi tag: microsoft

Accordo Miur Microsoft, ritorno al futuro?

MiurMicrosoftLeggere di un accordo tra la scuola italiana e Microsoft nel 2015 è come tornare indietro nel tempo.

Lo scorso 15 maggio è stato siglato un protocollo d’intesa tra il Miur e la società americana per favorire, dicono, la conoscenza informatica nelle scuola italiana.

L’intento è nobile, ma perchè adesso? Dopo anni di discussione e dopo prese di posizione molto nette anche della Commissione Europea in merito alla necessità di limitare il monopolio, in Italia si commette un errore così banale. Sembra quasi che si sia fermato il tempo e si sia tornati agli anni ’80.

In tutto il mondo si diffonde la cultura dell’open source e la fine delle limitazioni dovute ai Continua a leggere

Microsoft ha conquistato spazi di mercato in Italia con la corruzione?

Microsoft corrutrice?Secondo la magistratura americana Microsoft avrebbe corrotto alcuni funzionari stranieri, anche italiani, per favorire le vendite dei propri prodotti informatici. I funzionari sarebbero appartenenti alle pubbliche amministrazioni, come responsabili degli acquisti informatici. La notizia è una bomba. Se fosse vera confermerebbe una tendenza illegale per avvantaggiare il monopolio di Microsoft nel mondo. Sarebbe però anche un modo per spiegare come nel nostro paese non ci sia mai stato molto spazio per il software libero nella pubbliche amministrazioni.

Specialmente in epoca di crisi economica, con i contratti dei dipendenti non rinnovati da anni, con la riduzione dei badget, con la spending review, non è più giustificato spendere milioni di euro in licenze software. Esistono programmi gratuiti per la produttività degli uffici pubblici, Continua a leggere

Microsoft e Amazon su Sopa

Stop SopaDal sito Microsoft:

“Ci opponiamo alla approvazione di SOPA nel suo disegno attuale. Crediamo che la Casa Bianca abbia rilevato in modo costruttivo i problemi della legislazione attuale, la necessità di porvi rimedio, e l’opportunità per le persone da tutti i lati di parlare insieme di un miglior percorso insieme. “

Dal sito Amazon:

“Pur rifiutando la pirateria, ci opponiamo fortemente a SOPA nella sua forma corrente.”

Quale software per comunicare?

Il primo atto per realizzare una attività di social networking è decidere la piattaforma da usare e quale software. Abbiamo già detto come sia possibile attivare queste scelte senza dove ricorrere a costosi investimenti. Certo se la vostra struttura/organizzazione ha i mezzi per scegliere strumenti dedicati, buon per voi. Nella maggior parte dei casi le risorse sono limitate e quindi verificheremo la possibilità di lavorare con il minor esborso di fondi possibile.
Di solito le organizzazioni hanno impiantato le loro piattaforme software sui programmi Microsoft. Successivamente vedremo anche come affrontare il problema con i sistemi basati su Linux e/o Apple. Vista questa prevalenza, verifichiamo come farla fruttare al meglio.
Ipotizziamo di dover organizzare un social networking per un gruppo di persone che utilizzano Windows (2000, XP o Vista) come sistema operativo. Questo gruppo sarà quindi collegato tra loro con una rete lan e/o con una rete internet. Queste persone si scambieranno informazioni principalmente con la posta elettronica oppure, come spesso accade, incontrandosi di persona. Molto raramente le strutture/organizzazioni prevedono sistemi di messaggistica interna. Inoltre molto più spesso le rete lan o internet delle strutture/organizzazioni hanno blocchi, conseguenti alle misure di sicurezza informatica, per limitare tali possibilità.
Sono stati valutati svariati sistemi. I più aperti sono quelli legati all’uso di web messenger, quindi non vincolati all’installazione di software dedicati e  senza impedimenti dovuti a proxy e firewall. Questi sistemi sono veloci e comodi, ma di norma possono essere usati solo per scambiarsi messaggi di testo.
Vengono altresì utilizzati dei software dedicati, spesso utilizzabili con svariati sistemi di messaggistica, senza vincoli di installazione. Basati cioè su un unico file facilmente copiabile sul computer da utilizzare. Tra questi è stato scelto quello realizzato da Microsoft. La denominazione è Windows Messenger Lite ed è facilmente reperibile sul web. Nello specifico è una versione monofile del più famoso Windows Live Messenger, conservando però tutte le caratteristiche del fratello maggiore. Si possono quindi mandare messaggi di testo istantanei con tutte le caratteristiche specifiche, inviare file e anche avviare video chat.
Il software è stato testato su sistemi molto protetti è ha superato gli sbarramenti esistenti senza ricorrere a particolari agevolazioni.
Inoltre questo software è stato scelto vista la predilezione della area romana di utilizzare Microsoft Messenger come sistema di messaggistica.