Archivi tag: online

Conciliazione nella PA, il futuro è online

Tutte le pubbliche amministrazioni sono oberate da moltissime richieste di conciliazione per piccole vertenze. La gestione quotidiana delle controversie fuori dai contenziosi giudiziari provoca un notevole utilizzo di risorse PA e, spesso, scontenta i cittadini. Il futuro, anche nelle pubbliche amministrazioni, potrà essere l’utilizzo di software dedicato per risolvere i contenziosi.

Conciliazione onlinePartiamo da un esempio concreto, la soluzione delle piccole controversie dell’amministrazione comunale di Roma. Ogni volta che un cittadino ha un danno al proprio mezzo a causa di una buca stradale o quando un pedone inciampa in un marciapiede difettoso, si apre una controversia con l’amministrazione. Questo contenzioso coinvolge centinaia di cittadini e dura mediamente almeno due anni. Il peso di questa attività è molto pesante per l’amministrazione e produce un forte scontento tra i cittadini.

Vediamo come funziona in pratica. Il cittadino caduto con il suo motorino su una buca dovrebbe chiamare immediatamente i vigili urbani per la costatazione dell’avvenimento. Senza questo sopralluogo non ci sono speranze di avere una soluzione positiva alla Continua a leggere

Scribd, utile strumento di condivisione file

Tramite il sito www.scribd.com è possibile caricare sulla rete molti tipi di file: Office, OpenOffice, Pdf, Txt per una loro condivisione. Con una procedure molto semplice (vedi breve guida) si possono mettere a disposizione di tutti  o di chi volete voi file anche di grandi dimensioni. La procedura si apprezza per la semplicità.
Per la possibilità di un utilizzo senza grandi complicazioni di autorizzazioni. Per la gestione accurata degli accessi.

ilmiolibro.it

Hanno fatto molta pubblicità e non è stato difficile capire come funziona. Se hai un testo da pubblicare, trasformandolo in libro stampato,  ti registri sul sito www.ilmiolibro.it e inizi la procedura. Per primo bisogna scegliere il formato, tra A4 e tascabile, e poi le caratteristiche, copertina rigida o morbida. Successivamente si inserisce il testo inviato come allegato e si definiscono titolo e, sottotitolo e quarta di copertina. Ti verra chiesto un visto si stampi su una anteprima e poi si decide quante copie stampare. Questo è l’aspetto più interessante dell’offerta. Si possono stampare da una a quante copie vuoi. Si possono quindi realizzare documenti da inviare agli amici o parenti. Oppure ad una ristretta cerchia di persone che pensi interessati ai tuoi lavori. Se proprio ti vuoi sbilanciare si può addirittura mettere in vendita sul sito il prodotto. Lunedì ho inviato il visto si stampi e sono in attesa della pubblicazione stampata.