Le app della Pubblica amministrazione: ancora troppo poche

app appale androidForum PA ha realizzato un catalogo delle app, applicazioni per telefonini di ultima generazione, messe a disposizione dalla Pubbliche amministrazioni italiane. Il catalogo, visibile a questo indirizzo, fornisce un interessante riscontro sull’impegno delle Pubbliche amministrazioni verso le nuove tecnologie. In realtà le app attualemnte disponibili sono veramente pochine. In un futuro che molti prefigurano come quello del dopo PC, non mettere a disposizione dei cittadini sistemi di gestione informatici per supporti mobili è un errore strategico. Significa non credere realmente all’informatica come strumento di miglioramento degli uffici e servizi. Non date retta poi ai problemi di bilancio. L’esempio del Comune di Fontanellato, dove un residente ed esperto informatico ha realizzato, a costo zero per l’amministrazione, la app di servizio al Comune, indica un percorso fattibile anche in epoca di ristrettezza economiche. Si tratta quindi volerci credere. Di pensare ai prossimi anni e non essere solo a “rimorchio” di valutazioni generali. Il futuro dell’informatica è nelle app. Le Pubbliche amministrazioni devono essere allineate con questa tendenza. Tra l’altro dobbiamo rilevare la quasi totale disponibilita solo di app per sistemi Apple. Eppure solo una parte degli smartphone utilizza il sistema operativo di Steve Jobs. Le Pubbliche amministrazioni dovrebbero rivolgersi a tutti gli utenti. Senza preferenziare nessun sistema di gestione informatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*