Archivi tag: dottrina gianni morandi

La “dottrina Gianni Morandi” applicata nelle pubbliche amministrazioni

dottrina Gianni MorandiIn questo testo vorrei descrivere come negli anni sono stati costruiti i sistemi di relazione tra l’amministrazione e cittadini attraverso i social media nella Capitale d’Italia. Il mio sarà il racconto di un’esperienza pluridecennale di gestione dei social di una pubblica amministrazione.

Chiamiamo “dottrina Gianni Morandi” quell’insieme di comportamenti nell’interazione sui social che il famoso cantante ha fatto diventare un esempio. Spesso quando si pubblicano contenuti sugli account che che prendono in qualche modo una posizione su temi sociali o di interesse generale, si provocano delle conseguenze. Queste ultime sono a volte un insieme di insulti e di minacce a chi si è espresso.

Nei confronti di questi comportamenti violenti e aggressivi quasi sempre si risponde ignorando chi li ha digitati. Qualche volta “bannando”, cioè escludendo dalla partecipazione alle attività del social, la persona responsabile degli attacchi.

Gianni Morandi ci ha insegnato che c’è un’altra via. Quella di rispondere con calma e moderazione, saltuariamente con ironia, anche alle espressioni più pesanti.
Nel più delle volte si ottiene il risultato di abbassare i toni e riportare la discussione su un terreno più conviviale. Il più delle volte non vuol dire sempre, comunque molte di più di quanto ci si possa aspettare.

Sono diventate leggendarie le risposte del famoso cantante a chi gli augurava di morire. Gli ha risposto chiedendo dei fiori specifici da posizionare sulla sua tomba. L’ironia disarma anche il più feroce detrattore, il più delle volte.

Continua a leggere

Marco voleva la carta d’identità

QuandoMarco voleva la carta d'identità si dice applicare la “dottrina Gianni Morandi” anche per le amministrazioni pubbliche, rispondere con calma anche alle persone aggressive e apparentemente poco disponibili al dialogo, si devono fare degli esempi concreti.

Marco voleva la carta d’identità, ma i tempi di rilascio della struttura della amministrazione dove si voleva recare erano incompatibili con le sue esigenze.

Si rivolge ai social per sapere se ci sono alternative per ottenere il documento.

Gli viene spiegato che può recarsi presso altre strutture e lui risponde “nervoso” sulle possibili difficoltà.

Una volta però ottenuta l’assicurazione della risoluzione del problema, ci ringrazia e si scusa.

Sembrava mettersi male al’inizio della conversazione e invece siamo riusciti a placare la situazione e a riportarlo su una discussione ragionevole sul da farsi.

La “dottrina Gianni Morandi”, strumento elevato per valorizzare l’interazione con i cittadini, può funzionare anche nelle pubbliche amministrazioni.