Archivi tag: pubbliche ammnistrazioni

Freedom of Information Acts in Italia: la trasparenza non é più un diritto , ma un obbligo per le amministrazioni pubbliche

Con l’approvazione del decreto legislativo per l’attuazione delle disposizioni di legge contro la corruzione, la gestione della trasparenza nelle pubbliche amministrazioni cambia completamente. Non avremo più un “diritto” alle informazioni, ma un “dovere” nel renderle pubbliche. Quindi non saranno più i Foiacittadini a “poter” chiedere un acceso agli atti, ma saranno le P.A. a “dover” mettere online i dati di gestione.
Nel particolare si stabilisce: l’obbligo della pubblicità  dei compensi a politici e dirigenti; il principio fondamentale della trasparenza con il fine di garantire il controllo da parte dei cittadini; l’obbligo della pubblicazione sui siti istituzionali delle amministrazioni dei dati e delle informazioni; il principio della totale accesibilità Continua a leggere

La Cassazione contro l’innovazione?

lavorare gratis per l'innovazioneSecondo la Cassazione un dipendente pubblico che ha prodotto un software per il proprio ente al di fuori del proprio orario di lavoro, non ha diritto ad un indennizzo. La sentenza n.15534 del 2012 interviene in merito ad una controversia legale tra un lavoratore e l’Inpdap. Il dipendente ha realizzato un software per il calcolo delle indennità di servizio, utilizzato poi in tutto l’ente. Questo lavoro è stato svolto al di fuori del proprio orario di lavoro e, vista la diffusione dell’utilizzo, ha portato ad una richiesta economica per il contributo svolto. La Cassazione ha stabilito che, essendo stato realizzato al di fuori del proprio orario, il dipendente non aveva diritto a nessun riconoscimento economico.
Certo è divertente, un software per calcolare le indennità che non porta a nessuna Continua a leggere

Social network, pubbliche amministrazioni e orari di lavoro

orari social networkCon la diffusione dell’uso dei social network da parte delle amministrazioni pubbliche, appare molto evidente il problema degli orari di lavoro. I social network per definizione non dormono mai. Mentre i dipendenti pubblici sono vincolati ad orari di lavoro relativi solo ad una parte della giornata e, di solito, per cinque giorni alla settimana.
Cosa succede dopo le cinque del pomeriggio e il sabato e la domenica? In alcune amministrazioni i dipendenti si offrono volontariamente al superamento di questi orari. Molti operatori pubblici lavorano volontariamente e senza retribuzione la sera e i giorni di festa. In altre amministrazioni si garantisce l’aggiornamento sui social network solo in alcuni orari. Infine in altri enti si ricorre all’appalto a società esterne per la manutenzione dei social network. Nel Continua a leggere