Archivi tag: Roma Capitale

Le nuove Social Media Policy di Roma Capitale aggiornate al GDPR

Social Media Policy conformi al GDPR

Con l’entrata in vigore del GDPR anche le social media policy degli account delle amministrazioni pubbliche si devono adeguare.

Questa è la soluzione adottata da Roma Capitale

Le Social Media Policy di Roma Capitale

Nella convinzione che i social media possano consentire una relazione più diretta e una maggiore partecipazione dei cittadini alle attività di Roma Capitale, l’Amministrazione ha attivato al momento attuale un account su Twitter, un canale dedicato su Youtube, una pagina ufficiale su Facebook e un account su Instagram. Inoltre si sono aggiunti account social media gestiti direttamente dai municipi romani e da alcune strutture centrali. L’obiettivo è quello di informare sulle iniziative dell’Amministrazione e dare voce alle attività presenti sul territorio che abbiano interesse pubblico.

Questi strumenti si aggiungono al già ricco ventaglio di canali ufficiali mediante i quali è possibile relazionarsi con Roma Capitale: gli Uffici Relazioni con il Pubblico (qui è possibile reperire l’elenco di tutti gli URP sul territorio capitolino); il Contact Center “ChiamaRoma 060606”, l’URC (Ufficio del Sindaco per i Rapporti con i Cittadini) ed il portale istituzionale; le email dei dirigenti e dei funzionari responsabili dei servizi. Continua a leggere

50 comunicatori in cerca… di una PA – una PA in cerca di comunicatori?

di Elisa Pizzillo

Sono tra i vincitori di quel concorso bandito da Roma Capitale, che lei auspicava portasse ”forze fresche” all’interno di un settore strategico, per una pubblica amministrazione, come la comunicazione.

Era il marzo 2010. Oltre 12 mila le domande presentate, ”poco più” di 3 mila i presenti alle preselettive. Da allora sono passati più di quattro anni – è di marzo 2014 la graduatoria definitiva – e dei 50 Funzionari processi comunicativi e informativi, vincitori di quel concorso, nessuno ha ancora varcato la soglia degli uffici di Roma Capitale. In fila, dietro di loro, ci sono 177 idonei.

Una ”buona occasione, la definiva lei… un’occasione, per il momento, mancata.
Le maggiori risorse da destinare verso la comunicazione pubblica? Un miraggio.
La recente bozza del piano delle assunzioni non chiarisce, infatti, i numeri che riguardano il nostro profilo e, in base ad alcune indiscrezioni, non andranno oltre le dieci unità per il 2014, su circa 241 complessive.

Proprio quei ”giovani specializzati in comunicazione”, di cui – lei sottolineava – ci sia ”un grande bisogno” nelle pubbliche amministrazioni, per comunicare meglio le attività, trovare Continua a leggere

Quanto costeranno i tornelli a Roma Capitale?

TornelliI recenti servizi televisivi delle Jene sul personale di Roma Capitale (ex Comune di Roma), hanno portato delle conseguenze. Di fronte a presunti comportamenti illeciti di alcuni dipendenti, l’Amministrazione ha preso una decisione, verranno montati i tornelli presso gli ufficio per controllare l’ingresso e l’uscita dei dipendenti. Certo qualcuno poteva evitare di andare a fare la spesa in orario di servizio, ma quanto ci costeranno i tornelli?

Roma Capitale ha circa 3.000 sedi di lavoro. Ipotizzare i tornelli in tutte è improponibile. Per essere pratici le strutture edilizie interessate per l’installazione dei sistemi di controllo possono ridursi a circa 200. Quelle principali e con la più alta concentrazione di personale. Questa scelta significa comunque limitare i controlli al massimo a circa due terzi dei dipendenti. Probabilmente è il massimo che si può fare.

LAVORI D’INSTALLAZIONE

In queste circa 200 sedi di lavoro si può ipotizzare l’installazione di almeno 6 tornelli a sede divisi per una o più postazioni. Il costo presunto per queste attrezzature, visto che un Continua a leggere

Il primo contest video di Roma Capitale

In una situazione generale di riduzione delle disponibilità economiche per le amministrazioni pubbliche e in particolare per i comuni. Con una grande diffusione delle capacità di realizzazione di video da parte anche di singoli cittadini. Con milioni di video autoprodotti e postati sui Youtube da chiunque. Si è ragionato su come utilizzare queste circostanze concomitanti per, comunque, fornire un servizio ai cittadini.

L’idea è stata quella di reclutare le migliaia di talenti presenti sulla rete che non hanno nessuna possibilità d’entrare nei circuiti di produzione di video promozionali. Questo è un mercato chiuso, dominato da alcuni grossi nomi e con dei costi molto alti per le amministrazioni.

Bandire una gara aperta a tutti, il cui prodotto è un video promozionale di Roma è sembrata Continua a leggere

Per una storia del Dipartimento Comunicazione di Roma Capitale

Roma CapitaleAlla fine del 1993, nel momento in cui i Sindaci vengono eletti direttamente dai cittadini, cambia completamente il modo di comunicare tra amministrazioni e amministrati. Il rapporto diretto che si è instaurato con l’elezione rende obbligatorio dotarsi di strumenti di comunicazione immediato.
L’allora Comune di Roma costruisce e rafforza due strumenti di relazione tra l’Amministrazione e i cittadini. L’Ufficio Comunicazione centrale e una rete di Uffici Relazioni con il Pubblico (URP) disseminati sul territorio.
L’Ufficio Comunicazione si occupa di innovare gli strumenti di relazione con i cittadini. Vengono migliorate le campagne di comunicazione e il sito. Si aprono servizi nuovi come i bollettini cartacei. Si utilizzano tutte le novità al momento disponibili come le newsletter e il televideo. Si costruisce una sorta di filtro per migliorare il linguaggio dell’Amministrazione, rendendolo Continua a leggere