Telegram, osservazioni critiche

TelegramTelegram è senza dubbio migliore di Whatsapp. Su questo non ci sono discussioni. Ha le stesse funzioni ma migliorate ed è assolutamente gratuito. Inoltre ha un sistema di protezione della privacy insuperabile. Ma non ci sono ombre su questa meraviglia?

Telegram nasce dall’iniziativa del fondatore del Facebook russo, VKontakte. Estromesso dalla sua creatura per dissensi sul trattamento dei dati con il governo del suo paese, risiede oggi in Italia. Questa storia personale è sicuramente la ragione fondante della sua attenzione al rispetto della privacy. Telegram ha come elemento caratterizzante quello di poter gestire delle chat inattaccabili da chiunque.

Questo aspetto sarà forse la sua rovina,. Adesso che Telegram comincia ad avere una diffusione considerevole, tanto da competere con Whatsapp, inizieranno le attenzioni dei servizi segreti e delle polizie mondiali.

Come già avvenuto nel passato, strumenti di comunicazione mondiale non controllabili dei potenti, non sono ben visti.

Altro aspetto di possibile difficoltà futura per questo software é legato alle fonti finanziamento. Oggi si dice che Pavel Durov, il creatore del software, metta di tasca sua un milione di dollari al mese per sostenere l’impresa. Questa prassi non può durare all’infinito. La pretesa di essere indipendenti dai finanziamenti esterni è una utopia. Alla lunga se non puoi contare sul sostegno generale, come l’obolo annuale di Whatsapp, sei vittima di qualche squalo della finanza.

Telegram è un ottimo prodotto, consigliabile a tutti, ma ha al suo interno alcuni aspetti negativi che potrebbero portare alla sua rovina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*